22 gen 2009

Movimento lento


Mi piace alzarmi piano dal letto, guardare dalla finestra senza l’incubo dell’orologio che corre, camminare piano, pensare piano, respirare piano, sedermi senza riflettere su quello che dovrò fare tra dieci o cinque secondi. Mi piace immaginarmi accoccolata sulla riva di uno stagno d’estate. Fa caldo, così caldo che non si muove una foglia, non c’è un alito di vento, la superficie dello stagno è ferma, come la mia anima. Non c’è un suono, sulla torpida e immota acqua nella calura estiva, sembra di trovarsi fuori dal mondo. I tempo si è fermato e io non sento la necessità di accelerarlo di nuovo, non ho l’obbligo di fare niente, mentre sono accoccolata sull’erba bassa in riva allo stagno, nemmeno di essere intelligente. E’ bello non avere l’obbligo di essere o sentirsi intelligente.
Non ho voglia di essere sempre eccellente ed efficiente. Perché stare in balia di desideri e stati d’animo che ne impediscono il realizzarsi può essere sfiancante. La volontà non sempre è sorretta dalla forza. Allora ti siedi sulla giornata che scorre lenta. Osservi, pensi, ti muovi piano. Restituisci grazia e dignità agli attimi.

Scegli la lentezza.

49 commenti:

  1. La lentezza nel fare le cose(se è voluta e non dipende dalla pigrizia), è rilassante e ci fa entrare in contatto con noi stessi e con le cose che facciamo.
    Ci fa godere di ogni attimo che possiamo respirare ed assaporare.
    Il movimento lento è come entrare in meditazione.

    Grazie per il commento che mi hai lasciato.
    Un bacio.:-)) faraluna

    RispondiElimina
  2. Lasciarsi andare significa anche smettere di dare un immagine rigida, veloce e decisa di sè stessi.
    Vivere morbidamente fa star bene.
    Ma non è facile riuscirci.

    Ti abbraccio mia dolcissima donna accoccolata sull'erba.

    RispondiElimina
  3. Mi viene in mente un canto di protesta degli anni 70, di Enzo del Re " Lavorare con lentezza", lui cantastorie strano e originale fu un antesignano della lotta per riprenderci il nostro tempo.
    Riprenderci il proprio tempo significa anche dare dignità agli attimi ma scegliere la lentezza o lasciarsi andare alla lentezza è cosa assai complicata.

    RispondiElimina
  4. Celia..Enzo del Re era, ed è credo, uno che ha fatto del suo pensiero estremo e radicale, la sua vita. Ed era felice. Ma ricordo che lo consideravano uno spostato.)
    I ritmi della vita oggi non ci permettono di vivere con lentezza. Chi ci riesce è un privilegiato. Io non sono privilegiata.Ma a modo mio ci provo.:)

    Gramigna..repetita iuvant.Giova anche a me. Ce provo.)

    Faraluna..stavo pensando che sarebbe bene partire dal pensiero lento. Magari riusciamo ad afferrare l'essenziale no? :)

    RispondiElimina
  5. Mi trovo stranamente d'accordo con le tesi di questo post. La velocità ci uccide, cioè non la velocità ma l'obbligo della stessa, il sentirsi in colpa se ci sediamo un attimo a riflettere o a guardare dalla finestra o meglio ancora a fare e a pensare a niente.

    RispondiElimina
  6. scegliere di non sostenere sempre e comunque il ruolo dell'intelligente è un gran regalo a noi stessi.
    è che dovremmo avere il diritto alla stupidità ed il dovere dell'intelligenza.
    purtroppo quasi mai è così.

    ciao cara.
    :)

    RispondiElimina
  7. Se avessi l'obbligo di dover essere intelligente sarei fottuto! :))

    RispondiElimina
  8. Lentezza, o meglio calma, tranquillità, dolcezza, sono anche doti ecologiche, ambientaliste, umanistiche... siamo in sintonia...
    Per quanto riguarda una situazione che ci sta certamente a cuore, anche a te dico che per anni ho votato S.N., poi IRS... dovevano esser capaci di unità, di fare un discorso produttivo e non dispersivo... Penso che la cosa più importante per noi sia avere la destra, quella destra retrograda e ignorante che gli italiani hanno scelto anche per noi... per questo, con naso tappato o come si voglia, meglio Soru!
    un abbraccio, M.

    RispondiElimina
  9. ovviamente "non avere la destra"

    RispondiElimina
  10. Capitano..ma noi non ci sentiamo in colpa no? :)

    Cuncetta..rivendico il mio diritto alla stupidità. C'è un mucchio di gente che si prende troppo sul serio.))

    Ale..idem come sopra.:)

    Massimo..oggi mentre ascoltavo un discorso di Berlusconi sulla principale emittente regionale, ho pensato che alla fine l'atteggiamento di Renato Soru sta ottenendo come unico risultato la fiducia alla destra. Che se non fosse perchè è rappresentata da questo cazzone, a volte penso che la meriterebbe pure. Chi si sta occupando di risolvere il problema del polo chimico di Porto Torres? Chi sta preparando un piano marshall per le isole? Devo continuare? Alla fine alla gente comune, a chi ha bisogno di lavorare, non gliene frega un'emerita mazza della smilitarizzazione delle basi o della tutela delle coste.
    E sui nostri uomini in velluto la penso come te. Ma sono una conservatrice .:)

    RispondiElimina
  11. lo slogan "meglio Soru" già di per se spiega che non è la panacea... ma è decisamente meglio di una destra guidata da un ignorante...
    Quando io dico Soru, mi riferisco solo a Soru, come governatore può fare e ha già dimostrato che non si lascia scavalcare facilmente dai "politicanti di razza", che in tanti sono rimasti a casa...
    Per quanto ci riguarda c'è una ulteriore ragione: l'identità della Sardegna e dunque il suo riscatto, è decisamente legato alla questione della lingua, e Soru si è dimostrato paladino di questa battaglia, dunque sostenere Soru non significa non essere fedeli alla causa sarda, anzi...
    Non sto cercando di convincerti ovviamente, sto solo spiegando come sono arrivato a questa decisione... meglio Soru!

    RispondiElimina
  12. caspita Cle, ho visto cosa mi hai scritto qui... ma ti credi ai piani e alle promesse di uno che per avere voti si venderebbe pure la moglie e la figlia?
    Questo bisogna spiegare alla gente: non credere alla promesse fatte in campagna elettorale che regolarmente vengono disattese...
    Adesso mi dici pure di essere conservatrice... non sarà mica per la lettura della prima parte del mio post? ah, ah! Basidus!

    RispondiElimina
  13. Massimo..non ho affermato che ci credo. Quello che volevo dire e forse non mi sono spiegata bene, è che ci crede la gente. La gente comune non ha bisogno di parole ma di fatti. E crede alle promesse.
    E a proposito di promesse.. che mi dici dei dipendenti mandati a cada di Tiscali? Che aveva detto Soru a tal proposito? E ora tace.
    La verità è che abbiamo un cialtrone che fa promesse e le mantiene. Certo copre una falla e ne apre un'altra da un altra parte.Ma al popolo non gliene frega niente dei buchi dello stato. Poi abbiamo un altro che ha iniziato a predicare bene ma il razzolare è alquanto discutibile.:(

    RispondiElimina
  14. Ma non avevamo detto di non aver voglia di sentirci intelligenti a tutti i costi? Ora ti porto io un po' di sana lentezza. A me gli occhi, guardami intensamente, osserva questo medaglione oscillante, senti gli occhi pesanti, hai voglia di chiuderli, di riposarti. Ora ti dirò una parola e quando l'avrai sentita ti sentirai leggera e lontana da ogni stress e velocità... :-)

    RispondiElimina
  15. Agata e la tempesta25 gennaio 2009 12:09

    Che bel blog, tornerò presto se la la lentezza non mi uccide nel frattempo.

    RispondiElimina
  16. credo che il poter scegliere cosa fare e quando farlo sia il bene più prezioso in assoluto, e come al solito non è concesso a chi deve guadagnarsi la pagnotta e ha la sveglia alle cinque del mattino. ma quanto sarebbe bello che tutti possano usufruire di questa calma. un caro saluto cleide. :)

    RispondiElimina
  17. 9 Marzo 2009 giornata mondiale della lentezza...lo slogan del vivere con lentezza dice:
    "rallentare quando possiamo
    correre quando dobbiamo"! e se vai nel sito
    http://www.vivereconlentezza.it/
    ci trovi pure i "comandalenti" per un viver lento e sano!
    Me la sto prendendo comoda stamattina (forse un pò troppo) e tra poco ne pagherò lo scotto...però che bello se per qualche minuto sembrano non esserci pensieri!
    Ciao Cleide...ma se vuoi x la capanna ci si può aggiungere una bella porta,no?

    RispondiElimina
  18. ...diciamo che Soru riscuote la fiducia diffusa del movimento sardiano extra-partitico impegnato da anni sul campo de sa limba, movimento che ad esempio IRS trascura e anche SN & MPI non mettono in primo piano. Sappiamo invece che deve essere la battaglia pregiudiziale e quasi vinta ormai, dalla quale possono derivare tante altre conquiste.
    Ho creduto tanto in IRS negli anni scorsi, ma bisogna anche accorgersi di quando non si è più incisivi e decisivi... Le rivalità tra leader sardisti sono davvero ridicole (ovviamente nessun riferimento al PSDAZ che di sardista non ha più nulla a parte il nome). Alcune cose Soru le ha fatte: sanità, servizi sociali, cultura... ha anche fatto fuori alcuni mostri sacri della politica, si è impegnato sulla lingua (per un bilinguismo verso quelli esistenti in sud-Tirolo e Valle D'Aosta), già tantissimi sardi lavorano negli enti per questo... Condivido quello che dici, ma qui si fa il gioco della torre: meglio Soru! Il Cialtrone intanto per la paura di perdere sta infilando una gaffe dopo l'altra... speriamo che nel frattempo almeno il 50% dei sardi sia cambiato e scelga un sardo, non un continentale o peggio un suo servo... la gente non conosce nemmeno il nome del candidato della destra, pensa che sia candidato Berlusconi...
    Speriamo che in questo caso valga il detto: Berlusconi ha detto che la Sardegna è sua, e il sardo gli ha risposto.....
    Baci M.

    RispondiElimina
  19. Piano, piano mi rado , mi vesto
    non devo, non devo far presto
    mi metto il vestito più bello ke ho...
    .., ke ho.

    (Chico Barque de Ollanda)

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. Raz..tra le mie canzoni preferite alcune sono dei testi scritti da Cicho Barque de Ollanda. Ma questi versi non li conosco.)

    Massimo..perchè Cappellacci esiste? Io pensavo fosse un avatar.Comunque meglio Sale.))

    Elle..questa non la sapevo. Vado a vedere il link. Che la porta della capanna sia robusta, mi raccomando.)

    Gians..essendo la lentezza un bene prezioso, vediamo di regalarcela quando è possibile.:)

    Agata e la tempesta.che bel nick. E'un film di Soldini,no?:)

    RispondiElimina
  22. elogio della lentezza.
    già sentito.

    RispondiElimina
  23. Senti un po ma nell'avatar ora sei con due valige? E che caspita sempre a fare e difare :-) dalle mie parti ci sono dei posti come hai descritto,laghetti di acqua sorgiva ,salici su cui appoggiare le spalle e un silenzio rotto solo dal cinquettio di uccelli e tanta pace,io vado li quando devo parlare con me stesso.
    Buona giornata Cleide
    Rob

    RispondiElimina
  24. Fgem..tutto è già sentito perchè tutto è già stato detto e scritto.Quindi che facciamo? Smettiamo di pensare?

    Roberto..la valigia oramai è parte integrante di me. Come un piede o una mano.))
    Mi sa che in primavera verrà di nuovo a trovarti. Ieri ho controllato e con Ryanair ci sono biglietti a 5 euro. Intanto il mese prossimo allo stesso prezzo me ne vado a Pisa.)

    RispondiElimina
  25. .. io adoro andare lenta, o meglio, adoro poter scegliere di andare lenta..

    A volte siamo così costretti a correre e ad andare veloci che non riusciamo nemmeno a pensare lucidamente.. E allora succede che facciamo scelte sbagliate.. e magari ci ritroviamo ancora Soru a governare la sardegna, o berlusconi al governo.. ☺☺☺


    .. scherzo eh?????? Era per essere bipartisan..

    Però nutro per Soru una sana antipatia paragonabile solo a quella per Colaninno.. Per quel che han fatto con tiscali e seat.. E' comodo parlare bene e razzolare male..
    Non son sarda ma a Porto Torres capito spessissimo, e vedere cosa NON stan facendo a fiumesanto è atroce..

    Ciao a tutti, buona settimana!!!

    RispondiElimina
  26. Vedo che te ne devi andare a Pisa a cinque euro. Io me ne vado a Desulo e ne spendo in benzina molti di più. E poi dicono che non c'è continuita' territoriale :)
    Vedo che c'è un dibattito politico. Facciamo Anno Zero alla Santoro? Io presento e non ce ne è per nessuno. Della serie... qualsiasi persona mi dica che sono faziosa non aspetto che se ne vada via come Annunziata la prendo io di peso e la fulio a sonu 'e corru.
    :)
    Io sto pensando al voto disgiunto perchè se vince Cappellacci siamo alla frutta. E la frutta mi piace ma meglio il dolce. Anzi meglio il salato. Io vado pazza per il SALE.
    Anche se penso che avrebbe potuto accettare la proposta di Soru. Sale intendo. Lo so che la coerenza è la coerenza ma la coerenza spesso si paga e spesso non porta frutti e nemmeno dolci e nemmeno SALE al consiglio regionale. Un po' di sana solidarietà non guasterebbe anche se... chentu concas chentus berrittas... ma i "cappellacci" io li mangio solo di zucca. E nella zucca ci metto però sempre il SALE.
    Vabbè basta.
    Gavino alè! :)

    RispondiElimina
  27. Dato che sono tradizionalmente, fondamentalmente, convintamente, determinatamente pigro, non posso che...applaudire :-))))

    RispondiElimina
  28. Balua.. non sono una persona che prova antipatia per nessuno, ma sono certamente una che se la deludi e tradisci la fiducia che ti ha accordato è difficile che ti dia un'altra possibilità. Ecco perchè non Soru.)

    Sanchez..non sarei per il voto disgiunto, ma stavolta mi pare una mossa sensata.E quel tipo di coerenza che non porta a niente la appoggio perchè mi appartiene. Purtroppo. Ma anche tu mi sa che non ne sei estranea.Magari invecchiando molleremo la presa.)

    Sergio..benvenuto nel club.:) Che poi mica sono pigra in fondo. Ma ho il culto del risveglio lento. Sono capace di alzarmi due ore prima per fare colazione, accendere il pc e leggere il giornale, prepararmi..e tutto in santa calma. Al contrario mi parte il nervo.))

    RispondiElimina
  29. ciao Comare mia carissima! Vorrei anche io potermi "accoccolare" nella lentezza e invece le mie giornate sono frenetiche. Tra 10 gg partoper lavoro per una settimana ad istanbul e non vedo l'ora! se non ci si vede prima al rientro realizziamo la nostra cenetta messicana
    baci b

    RispondiElimina
  30. Grazie per essere passata ;-) io veramente una volta ti lasciai una mail mi pare dopo natale(bohhh???) ma forse ho digitato male il mio indirizzo per come ho la testa fra le nuvole di sicuro e' cosi' ;-)
    Che bel post complimenti..bellissime sensazioni a volte si dovrebbe andare lenti proprio per percepire il silenzio dell'anima o magari il frastuono di piccole cose circostanti delle quali non ci accorgiamo...saluti siculi Zagara

    RispondiElimina
  31. C'e' anche un film, lavorare con lentezza, che sinceramente non ricordo nemmeno se l'ho visto ma il titolo suona bene,no?
    Enjoy yourself, ma nel senso di godi di te stessa.
    ciao

    RispondiElimina
  32. Zagara..io credo che perdiamo molto di noi stessi e di tutto ciò che ci circonda nostro malgrado.:(
    Mi aveva accennato Sanchez a questa fantomatica mail, ma io non l'ho ricevuta. Ho controllato pure le spam perchè talvolta qualcosa finisce lì, ma niente. Puoi sempre rinviarla però.:)

    Vento..Istambul mi attira molto. Vorrà dire che mi accontenterò per ora delle tua foto.Se non ci vedremo prima..buon viaggio.:)

    Timo..Enjoy yourself.:)

    RispondiElimina
  33. Ciao Cleide, mi piace l'idea di prendere lentamente un caffè con te.
    Grazie per il passaggio, certo penso positivo ... e torno nel caos ;-)

    RispondiElimina
  34. Grazie Cleide...ma sinceramente la mail non me la ricordo piu' hihhihi e poi non doveva essere importante,forse era riguardo al blog,come fare per cambiare piattaforma o una cosa del genere ma fa nulla daiii e' come se mi avessi risposto ;-) saluti siculi Zagara

    RispondiElimina
  35. l'essere riflessivi non è un bene che mi è stato concesso, tuttavia della mia impulsività nè ho fatto uno metodo di vita che si coniuga bene anche con i tempi ristretti che in genero ho nell'arco della giornata. un caro saluto. :)

    RispondiElimina
  36. hola bonita!
    qsti gg sono stralenta..ho la febbre, tracheite, brochite e chi più ne ha più ne metta..
    non vedo l ora di riprendere i vecchi ritmi perchè quando ho troppo tempo per pensare non capita di ricordare sempre cose piacevoli..ed avolte andare in velocità è proprio una fuga dalle proprie emozioni negative.. a discapito purtroppo anche di quelle più belle.
    baciotti

    RispondiElimina
  37. Grazie ;)
    ho le cuffie ora sai ??
    ;))))))))
    un bacio Rosy

    RispondiElimina
  38. e c'hai ragione.. sto dormendo come un ghiretto ;-) interrompo solo per mngiare e fare l'aerosol..
    visto che ne parlavi nell'altro post: hai sentito che guccini ha dichiarato che x-factor salverà la musica? mi sa che devi andare a trovarlo al più presto cosi gli offri una sigaretta..perchè se smettere gli fa venire questa depressione a gambero, meglio che riprenda.. che dici cleiduccia?
    notte notte

    RispondiElimina
  39. e c'hai ragione.. sto dormendo come un ghiretto ;-) interrompo solo per mngiare e fare l'aerosol..
    visto che ne parlavi nell'altro post: hai sentito che guccini ha dichiarato che x-factor salverà la musica? mi sa che devi andare a trovarlo al più presto cosi gli offri una sigaretta..perchè se smettere gli fa venire questa depressione a gambero, meglio che riprenda.. che dici cleiduccia?
    notte notte

    RispondiElimina
  40. La lentezza è una filosofia ; io in un post del mio blog ha parlato del mitico Susini un lento naturale che mi fa impazzire. Bisognerebbe che tutti predessero lezioni di lentezza dal Susini!!!
    leggi il mio post
    ciao

    RispondiElimina
  41. Cara Cleide, quanto è saggio questo tuo post!
    Esprimi dei concetti bellissimi che dovremmo aiutarci a mettere in pratica. Perchè mostrare sempre, e comunque, l'eccellenza?
    Perchè stressarsi cercando di essere come gli altri si aspettano che siamo? Ongnuno di noi è fatto come è fatto! La ricerca del meglio in noi ed intorno a noi dovrebbe essere in sintonia con quello che siamo e non certamente essere un atteggiamento forzato che si ci fa stare sempre su di giri eci stanca oltremodo! E' bellissima quella tua immagine "ti siedi sulla giornata" e poi l'altra ancora più bella "restituisci grazia e dignità agli attimi"! Il presente di ogni giorno è quello che abbimao nelle nsotre mani e dovremmo viverlo appunto con calma e dignità, cercando di non opporsi a ciò che comunque arriva!
    Carissima grazie di queste perle di saggezza che sento in te stanno diventando Vita perchè hai deciso di rimetterti a cercare solo l'essenziale facendo cadere ciò che non serve oppure è sovrastruttura!(sbaglio?)
    Carissimi auguri per il tuo vivere!

    Ciao.

    berardo.

    PS
    Grazie della visita!

    RispondiElimina
  42. Su Paoli la penso come te ,ma continuo a credere che certi argomenti quando vengono "sdoganati" poi passano per essere accettati e francamente non mi pare il caso di farlo con la pedofilia. E' chiaro che non in tutti i pedofili si nasconde un vizioso, spesso si tratta di patologie: ma questo non può farci abbassare la guardia!!!
    Per quanto riguarda il Susini, non ricordo se l'ho postato sul mio blog oppure ho fatto un commento in un post di altri blog;cmq se lo trovo ti invio il link. ciao

    RispondiElimina
  43. Il Sannita..chiaro che non bisogna abbassare la guardia. Ma io trovo scandaloso, sempre, che qualcuno si erga a possessore della verità assoluta.Che non si accetti un punto di vista diverso dal politicamente corretto. Quel testo ha una sola chiave di lettura e non è certo quella sulla quale hanno puntato il dito.

    Bera..non sbagli. Mi sono liberata di tanto e di più. E' rimasto ciò che mi fa stare bene. Il resto è davvero aria fritta..)

    Un saluto agli altri passanti. Vediamo se mi riesce di cambiare post.)

    RispondiElimina
  44. mi fa piacere che hai condiviso il mio post...grazie :-)

    RispondiElimina
  45. oprmai siamo talmente frenetici che fare le cose Slw ci sembra una perdita di tempo.Come se il capitalizzarlo fosse un modo per non lasciarsi sfuggire un attimo di vita.:)
    Ciao
    Mk

    RispondiElimina
  46. fai con calma cleide, ci si legge sempre e comunque, post nuovo o meno. :) un abbraccio.

    RispondiElimina
  47. sono in linea con Celia, ma ci sono diverse cose che mi lasciano perplesso.
    Gli indipendentisti si sarebbero dovuti collegare a Soru, avrebbero eletto qualcuno e avrebbero dato voce alla Sardegna... invece così passa la politica del tanto peggio, tanto meglio (meglio la destra? meglio far spostare i nuraghi e le chiese campestri per costruire centrali nucleari, cattedrali nel deserto, far cementificare le spiagge?).
    Inoltre forse questa volta IRS sarà superato da Sardigna Natzione e A Manca, almeno loro si sono alleati! (mancai no pighint nudda atotu!). Ciao, M.
    p.s.: sono a digiuno di legge elettorale, ma si può davvero disgiungere il voto? Celia informa!

    RispondiElimina
  48. si si ciclo sincronizzato e petardi per le bocche che parlano troppo!;-)))hai fatto bene e le mamme si sa sono tutte uguali!!:-))) azz spero di non diventare io cosi' :-(
    son serena tanto ho imparato che poi il tempo da' le sue risposte da se' ;-) saluti siculi freddolosi brrr

    RispondiElimina
  49. Your blog keeps getting better and better! Your older articles are not as good as newer ones you have a lot more creativity and originality now keep it up!

    RispondiElimina